“Re-NEWed Spaces” Erasmus+ Training Course

Dal 17 al 24 ottobre, 20 giovani provenienti da Grecia, Portogallo, Estonia, Macedonia, Spagna, Romania, Bulgaria, Croazia, Germania e Italia si sino incontrati a MAIORI per un seminario promosso da Erasmus+.

Sono entusiasta di poter dare il benvenuto a Maiori a tanti giovani motivati, provenienti da tutta Europa che parteciperanno a quest’importante programma di formazione e di scambio interculturale”. Queste sono state le prime parole di Mario Ruggiero, Vice Sindaco del Comune di Maiori all’arrivo dei 20 partecipanti al progetto Re-NEWed Spaces. “È grazie ad iniziative come queste, nate dalla sinergia tra il Comune e l’Associazione, che si favorisce la partecipazione e l’inclusione dei giovani. Non si può pensare ad una comunità europea se non vi è uno sviluppo culturale in tal senso. Progetti come questo fanno bene alla crescita della nostra comunità e rappresentano un’occasione per far apprezzare ancor di più il nostro territorio all’estero, ma anche un’opportunità per approfondire nuove tematiche e nuove culture.

Ma da dove nasce questa iniziativa e di cosa si tratta?

In molte città ci sono spazi che purtroppo vengono abbandonati. Ciò può accadere per molte ragioni diverse come la mancanza di risorse economiche o cattive pratiche di gestione. Quando ciò accade, l’area può diventare sporca, danneggiata e talvolta anche pericolosa. Non è solo uno spreco di spazio, ma porta anche con se una sentimento di tristezza e trascuratezza che ha un impatto sulla comunità.

Tuttavia, il destino di questi spazi non è per questo segnato per sempre. Con solo pochi tocchi, è possibile ridare vita e rendere più accogliente e utilizzabile queste aree e offrire un opportunità di sviluppo da affidare ai giovani. Questa era la premessa del corso di formazione Erasmus + “Re-NEWed Spaces”. Persone in tutto il mondo stanno inventando modi creativi per trasformare gli spazi abbandonati in luoghi di cui la comunità può godere e questi progetti di restauro stanno avvenendo ovunque. Volevamo portare questo concetto nella città costiera di Maiori, dove alcuni angoli sono stati trascurati e non sono più idonee all’uso da parte dei cittadini.

Educatori giovanili e giovani leader di 10 diversi paesi europei si sono riuniti a Maiori per partecipare a questo corso di formazione. Venivano da: Portogallo, Spagna, Italia, Croazia, Grecia, Bulgaria, Macedonia del Nord, Romania, Germania ed Estonia, per una settimana (17-24 ottobre 2019) esplorando questa tematica particolare. Il gruppo è stato ospitato nel Convento di San Francesco, un antico convento posto lungo la costa di Maiori.

L’idea del corso di formazione era quella di combinare le conoscenze precedenti dei partecipanti provenienti da progetti simili con il compito pratico di rinnovare uno spazio a Maiori. Il livello di esperienza, conoscenza dell’argomento e educazione nel campo erano molto vari all’interno del gruppo, creando i presupposti ideali per uno scambio dinamico di idee, abilità e creatività. Il programma del corso di formazione è stato particolarmente intenso per cercare di raggiungere il massimo risultato nel tempo a disposizione. 

I primi giorni sono stati spesi per conoscersi e approcciare l’argomento. Ci sono state attività e giochi per imparare i nomi dei partecipanti e ascoltare le loro storie ed esperienza riguardo il recupero di spazi abbandonati. Hanno anche potuto conoscere Maiori con un tour del convento in cui vivevano, una visita al comune per incontrarsi con l’assessore Chiara Gambardella, e un piccolo giro per la città. Durante il tour, al gruppo è stato presentato lo spazio abbandonato che era disponibile per un piccolo progetto di rivalorizzazione.

Al termine del programma i partecipanti raccoglieranno le loro esperienze e gli strumenti ideati in una serie di materiali multimediali che verranno messi a disposizione delle realtà associative locali e oltre.

Il programma del progetto offrirà anche l’opportunità di uno scambio culturale tra i vari partecipanti, con l’organizzazione di una serata interculturale presso il Convento di San Francesco, che ospitera il gruppo per l’intera durata del progetto.

Questo progetto è stato realizzato dall comune di Maiori in collaborazione con l’associazione Acarbio e Solidarity Tracks, finanziato dal programma Erasmus + dell’Unione Europea. Un ringraziamento speciale va alle persone che hanno collaborato per la sua riuscita, a Chiara Gambardella del comune di Maiori, al convento di san Francesco per aver ospitato i partecipanti e in particolare Gerardo per il tour e anche a tutti i partecipanti per il loro contributo e impegno.

RISULTATI

Il video creato dai partecipanti durante il progetto:

Il manuale sul rinnovamento e valorizzazione dei spazi abbandonati, creato dai partecipanti durante il corso di formazione. Include nozioni di base sugli spazi pubblici, un manuale passo-passo ed esempi di buone pratiche: Educational Tool

La rivista del corso di formazione, creata dai partecipanti. Riepiloghi e immagini giornaliere incluse! ReNewed Spaces – Magazine

 

DISSEMINAZIONE, MEDIA E I SOCIAL

I giornali locali intorno a Maiori:

 

I social dei partner Italiani durante il progetto:

 

Disseminazione online e offline da parte dei partner:

Il nostro partner greco Solidarity Tracks:

“Re-NEWed Spaces” Erasmus+ Training Course – Get inspired from the results of the training course, which happened last…

Pubblicato da Solidarity Tracks su Venerdì 22 maggio 2020

 

Il nostro partner portoghese AJITER:

💡 Foi no passado mês de outubro que, a Mónica e o Renato, representaram a AJITER na Formação "Re-Newed Spaces" em Itália…

Pubblicato da AJITER su Giovedì 21 maggio 2020

 

Il nostro partner ungherese ATA:

http://ata-ro.eu/hu/h%C3%ADrek/958-otletek,-peldak,-terek-es-tettek.html

 

Il nostro partner estone People to People:

https://www.facebook.com/Eesti-People-to-People-1040259346025140/