“Re-NEWed Spaces” Erasmus+ Training Course

Dal 17 al 24 ottobre, 20 giovani provenienti da Grecia, Portogallo, Estonia, Macedonia, Spagna, Romania, Bulgaria, Croazia, Germania e Italia saranno impegnati a MAIORI in un seminario promosso da Erasmus+.

In Costiera amalfitana  approda il programma europeo Erasmus+, grazie ad un progetto del Comune di Maiori, realizzato in collaborazione con l’associazione ACARBIO, e che coinvolge giovani di tutta Europa allo scopo di promuovere la tematica del recupero degli spazi pubblici abbandonati. “Re-NEWed spaces” è un seminario rivolto a educatori giovanili e leaders a livello delle comunità di appartenenza, che si propone di fornire gli strumenti adatti a sviluppare la cittadinanza attiva e dare nuova vita a spazi pubblici destinati al degrado.

Nella nostra società moderna, sia nei grandi centri urbani come nelle realtà più piccole, i luoghi fisici di incontro e socializzazione sono sempre più rari, in parte perché sostituiti dai modelli digitali come i Social Networks, dall’altra perché gli spazi a disposizione sono poco adatti a causa delle difficoltà di accesso, dell’assenza di verde, dell’utilizzo improprio. 

Grazie ad un programma di attività che si svolgerà fino al 24 ottobre, i partecipanti scopriranno quali sono le problematiche legate al recupero degli spazi pubblici abbandonati, le opportunità, le buone pratiche già messe in campo a Maiori ed in altri paesi europei, fino ad arrivare a come poter ideare ed implementare un’azione di recupero, coinvolgendo anche i giovani locali cosi che ne possano godere dei benefici in prima persona.

Il progetto infatti prevede anche un laboratorio da svolgersi in un’area in disuso del Comune di Maiori. “Sono entusiasta di poter dare il benvenuto a Maiori a tanti giovani motivati, provenienti da tutta Europa che parteciperanno a quest’importante programma di formazione e di scambio interculturale” dichiara Mario Ruggiero, Vice Sindaco del Comune di Maiori. “È grazie ad iniziative come queste, nate dalla sinergia tra il Comune e l’Associazione, che si favorisce la partecipazione e l’inclusione dei giovani. Non si può pensare ad una comunità europea se non vi è uno sviluppo culturale in tal senso. Progetti come questo fanno bene alla crescita della nostra comunità e rappresentano un’occasione per far apprezzare ancor di più il nostro territorio all’estero, ma anche un’opportunità per approfondire nuove tematiche e nuove culture.

Al termine del programma i partecipanti raccoglieranno le loro esperienze e gli strumenti ideati in una serie di materiali multimediali che verranno messi a disposizione delle realtà associative locali e oltre.

Il programma del progetto offrirà anche l’opportunità di uno scambio culturale tra i vari partecipanti, con l’organizzazione di una serata interculturale presso il Convento di San Francesco, che ospitera il gruppo per l’intera durata del progetto.

RISULTATI

Il video ispirativo creato dai partecipanti durante il corso di formazione:

Lo strumento pedagogico su come ri-nuovi spazi abbandonati e rimetterli in uso, creato dai partecipanti durante il corso di formazione. Include nozioni di base sugli spazi pubblici, un manuale passo-passo ed esempi di buone pratiche: Educational Tool

La rivista del corso di formazione, creata dai partecipanti. Riepiloghi e immagini giornalieri inclusi! ReNewed Spaces – Magazine